Contatti

e mail:carmine@carminematuro.info

4 commenti:

  1. ciao, ho sentito parlare della vostra attività sui giornali nei giorni scorsi. credo che il vostro lavoro sia molto importante. riqualificare e far conoscere le scale di napoli serve ad unire la città ed è importante anche per il turismo,

    mi farebbe piacere se voi partecipaste a questo nuovo forum,

    http://ideenapoli.forumfree.it/

    dove proporre idee per la città,

    non ci sono colori politici, si parte da idee e non da critiche,

    il vostro contributo è importante,

    partecipate

    grazie

    RispondiElimina
  2. Cari soci di "Scale di Napoli", vi scrivo per porre alla vostra attenzione una strada che, a mio avviso, merita di essere riqualificata. Mi riferisco alla parte finale di salita Cacciottoli che parte da piazza Leonardo al Vomero per diventare salita Sant'Antonio ai Monti e sbucare poi alle spalle della metropolitana di Montesanto. Si passa attraverso una tagliata nel tufo napoletano incorniciata dalla vegetazione, poi sotto l'imponente ponte di corso Vittorio Emanuele, davanti un paio di affascinanti chiese abbandonate per ritrovarsi infine tra le porte e le finestre di un caratteristico vicolo napoletano. Il problema è che nel primo tratto, molto isolato, il fondo stradale è sconnesso e abbondano le siringhe, in seguito c'è un piccolo deposito abusivo di spazzatura e, con il clima degli ultimi tempi, è crollato un piccolo muretto che ha invaso così la strada. Nonostante io abiti nei pressi della funicolare scelgo spesso queste scale per raggiungere il centro proprio per la piacevole passeggiata e credo che con un pò di volontà e manutenzione si possa valorizzare questo piccolo percorso in una Napoli diversa, intima, suggestiva e un pò mistica.
    Grazie per il lavoro che fate per Napoli.

    RispondiElimina
  3. Proprio oggi ho provato a fare le scale di salita Cacciottoli, ma il primo tratto è alquanto malmesso, infatti delle persone del posto mi hanno sconsigliato di farlo, ma ho proseguito lo stesso con la mia discesa prendendo delle scale dal parco Viviani che ti portano poi sul corso e da lì la salita di Sant'Antonio ai Monti. E' un percorso suggestivo, ricco di storia che ti mette in contatto con una Napoli antica ma allo stesso tempo moderna.
    Grazie per il vostro lavoro
    A presto

    RispondiElimina
  4. Buongiorno e complimenti per la vostra iniziativa.
    Volevo sapere se si organizzano visite guidate ed eventualmente come averne notizie. Esiste una vostra mailing al riguardo?

    RispondiElimina